02 dicembre, 2007

..avremo da imparare

Da quando sono a Barcellona per una serie di coincidenze, sono entrato molto a contatto con gente proveniente dall'Argentina
A dire il vero quando lavoravo all'hotel non mi stavano molto simpatici dato che molti venivano e si tiravano arie da ex-nobili caduti in rovina . Ma era gente adulta e devo dire che i pochi che si salvano erano dei grandi.
Poi con la mia esperienza in Bayer sono venuto a contatto con i "giovani" argentini e devo dire che più li frequentavo e più mi erano ( e sono ) simpatici
E' un popolo strano. In Sudamerica in pochi li sopportano dato che li classificano "pijos" ossia fighetti, gente che si sente superiore a tutti.
In realtà si sentono soprattutto superiori agli spagnoli ...e per questo li adoro
Un popolo che si è liberato dalla dittatura nel 1982, con il crollo dell'economia di qualche anno fa che va in giro per il mondo a testa alta.
Non come gli italiani sfigatelli, poverelli che appena vanno a un tiro di schioppo da casa, iniziano a criticare il proprio paese di origine, dopo 3 mesi iniziano già a dire

"mi sto dimenticando l'italiano !! E' che ormai mi confondo"

Gli argentini parlano uno spagnolo con un accento tutto loro che appena lo senti ti rendi conto immediatamente da dove vengono. E ne vanno fieri !!
Non è che arrivano in Spagna e iniziano a fare la "J" (ossia la skkcota) oppure inziano a pronunciare la "Y" come se fosse una "gl" ma come hanno sempre fatto ossia la pronunciano come una "Gi"
Es: io in spagnolo si scrive yo e si pronuncia "gliò"
Gli argentini lo pronunciano come hanno sempre fatto " "giò"
per loro "llamar" (gliamar) verbo chiamare è ...ggiamar ( Ex. te giamo quando giego)

E' stupendo ! Un popolo che attraversa l'Oceano non perde la propria identità. Arrivano e considerano gli spagnoli degli imbecilli e non ci tengono poi tanto a mischiarsi con loro
E poi arriva l'italianetto che inizia a studiare catalano per integrarsi, per togliersi di dosso immediatamente la sua parlata, la sua cadenza, la sua vergogna di essere nato in Italia

Perchè dico ciò ?
Perchè venerdi sera in una cena clandestina di argentini/francesi/italiani/sardi una tirò fuori un libro che ho iniziato a leggiucchiare ed è una bomba !
E' scritto da un tipo argetino che si chiama Hernan Casciaria, titolo
España Perdiste
In questo libro lui parla del suo esilio a Barcellona inizato "...quel maledetto giorno che ebbbi la sventura di attraversare l'Oceano".
Casciari ha un blog Orsai dove parla di cose simili a quelle che dico io da 2 anni a questa parte
L'unica differenza che io da 2 anni mi sento dire che sono un lamentoso, che mi devo accontentare, che è meglio che resto a Barcellona che tanto in Italia le cose vanno sempre peggio.
Heran Casciari con Orasi ha vinto il premio come miglior blog in lingua spagnola assegnatogli dalla società tedesca Deutsche Welle che ogni anno premia i miglior blog europei catalogandoli per paese ...ovviamente l'Italia non compare ( vincerebbe Beppe Grillo ..ovvio !)

Ho tradotto un pezzo di "España Perdiste " per voi . Spero che gradirete



Quando vivevo in un paese serio con bidet, leggevo molto in bagno mentre cagavo
In quei tempi non ho mai saputo se leggevo perchè mi veniva voglia di cagare
o se cagavo perchè mi entrava un irreprimibile desiderio di leggere
...il fatto è che ero felice cagando e leggendo. E sarebbe stato sempre così
però 5 anni fa me ne venni in Spagna , un paese senza bidet e da allora la
letteratura si è trasformata in un supplizio.
.......
Un giorno per pura casualità ,scoprii il Barbarela
Questo bar è come tutti i bar di Barcellona, però nel bagno delle donne c'è
,dimenticato e funzionante, un bidet argentino.La prima volta che entrai
nel bagno del Barbarela mi sbagliai di porta. Le volte seguenti,invece, feci
il fesso per poter cagare li
E' un anno che frequento il Barbarela tutte le sere con lo zaino pieno di libri
Chiedo un "poleo menta" ( una specie di the n.d.r.) che quasi mai bevo e dopo
dieci minuti entro nel bagno delle donne. Dato che la lettura abitualmente
mi richiede un'ora...ogni tanto qualcuno bussa alla porta chiedendo di entrare
e allora io devo fare la vocina finta e dire
- Està ocupat!- Perchè dato che faccio finta di essere signora, è sempre
meglio far finta di essere una signora catalana !!


Ma che graaaaaaaaaaaandeeeeeeeeeee !!

2 commenti:

furiasarda ha detto...

Joseph, non condivido il tuo articolo sugli argentini, l'influenza del mio coinquilino è stata troppo grande questi mesi, in ogni caso mi ha fatto piacere leggerlo per la canzone in sottofondo. Che ne dici del 13 o il 14 per il pranzo alla Bayer?

CresceNet ha detto...

Oi, achei seu blog pelo google está bem interessante gostei desse post. Gostaria de falar sobre o CresceNet. O CresceNet é um provedor de internet discada que remunera seus usuários pelo tempo conectado. Exatamente isso que você leu, estão pagando para você conectar. O provedor paga 20 centavos por hora de conexão discada com ligação local para mais de 2100 cidades do Brasil. O CresceNet tem um acelerador de conexão, que deixa sua conexão até 10 vezes mais rápida. Quem utiliza banda larga pode lucrar também, basta se cadastrar no CresceNet e quando for dormir conectar por discada, é possível pagar a ADSL só com o dinheiro da discada. Nos horários de minuto único o gasto com telefone é mínimo e a remuneração do CresceNet generosa. Se você quiser linkar o Cresce.Net(www.provedorcrescenet.com) no seu blog eu ficaria agradecido, até mais e sucesso. If is possible add the CresceNet(www.provedorcrescenet.com) in your blogroll, I thank. Good bye friend.

potresti essere interessato anche a...