15 marzo, 2007

...mai dire mai

come quel vecchio film di James Bond
Mai dire mai
Lo ammetto ho molti difetti ma forse ho un solo pregio:
non ho idee fisse
Mi piace avere dei punti fermi ma non saldi.
Non cose del tipo : non cambierò mai opinione su quest'argomento

L'ultima volta che sono sceso a Salerno ho ricevuto un regalo . Un libro
Libro che viene catalogato come banale, adoscenziale,leggero,frivolo....commerciale (quanto odio sta parola !)
Il libro in questione è "Ho voglia di te " di Federico Moccia da cui è stato tratto l'omonimo film.
Ok !
lo ammetto anche io lo ho iniziato a leggere con sto pregiudizio.
Roba da fighetti. Ma me lo hanno regalato e si sa, a caval donato non si guarda in bocca.
Eppure (!)
Eppure piano piano ha iniziato a prendermi , ad agganciarmi come dicono qui in Spagna.
La lettura è scorrevole e a tratti molto intelligente. Moccia usa una tecnica che non avevo mai trovato fino ad esso. Non c'è un protagonista unico che parla in prima persona. Ce ne sono diversi; dipende dalle situazioni.
A volte è Step che parla in prima persona. A volte è Gin.A volte la sorella di Babi che resta incinta dopo aver preso un exactsy in discoteca. A volte il padre di Babi
A volte bisogna stare attenti perchè in una pagina parla in prima persona uno, la pagina seguente l'altro.
Certo, in alcuni punti viene anche da sorridere quando Moccia elenca tutte le marche di vestiti indossate dai protagonisti ( e non venirmi a dire che non ti hanno pagato ,Federico!)ma poi la storia ti prende.
Io mi chiedo se in realtà i trentenni prendano sotto gamba sto libro solo perchè abbiano paura di leggerlo.
Paura di dover ammettere a se stessi che certe cose ormai a una certa età non possono succedere più. Paura di accorgersi che in realtà c'è ancora traccia dentro di loro del sedicenne che si innamorava perdutamente di una che lo aveva guardato intensamente una volta. Quella volta. Nei corridoi della scuola.
Già perchè questo libro ad un trentenne può sugerire una domanda diretta:
"che fine ha fatto quella parte di te?"
E allora si trovano risposte fragili come foglie essiccate al sole

"ho la rata dell'auto da pagare. Ho l'affitto.Ma sai il lavoro non mi soddisfa.Devo crescere i miei bambini."

Ma dai !
Grazie a sto libro ho scoperto quanto può essere bello un bacio

"Sorride anche lei e si lascia andare
Bacio.
Bacio morbido, bacio lento, bacio non irruento.
..bacio leggero,bacio di lingue in lotta, bacio surf, bacio sull'onda, bacio con morso
...bacio vorrei andare avanti ma non posso.
Bacio non si può. Bacio c'è gente...."

Ovviamente non ho la più pallida idea del 80% di detti baci ma mi chiedo
i trentenni, quelli sposati,indaffarati,impegnati ci mettono ancora sentimento quando baciano?

E io ? Riuscirò mai ad arrivare dove arrivano gli adolescenti con 20 anni di ritardo?

3 commenti:

mela ha detto...

Bacio con morso: ecco svolgiamo l'argomento!
Una volta arrovai a casa di una mia amica e trovai la madre di questa davanti ad una videocassetta di Miami Vice ( era il 1990, niente DVD). Era da due ore che andava avanti ed indietro su pochi fotogrammi, un bacio con morso di Don Johnson ad una tizia che entrava ed usciva da un Taxi...
Anzi sequenza era: questa entra nel taxxi, lui la rialza, la morde, la bacia, lei rientra nel taxy..così avanti e indietro a piacimento della Signora Annna.
Ora, insieme aalla signora Anna e a migliai di donne chiedo: se qualcuna nella realtà ha ricevuto un bacio col morso mi contatti o quanto meno ci renda partecipi..

Pinorke ha detto...

io !
....forse
cioè non ne sono tanto sicuro.
Cioè bacio con morso.Ma mordere che?
Don Johnson che mordeva..te lo ricordi?
Adesso capisco perchè sei venuta su così.Vai a casa di una tua amica e trovi la madre che si fa le pippe mentali
Comunque qualsiasi spiegazione sui baci in questione è bene accetta

Io dico bacio con morso = mordere le labbra (quelle della bocca.Con Mela è sempre meglio specificare!)

melì ha detto...

ahhhhhhhhhh..si parlava di bocca..ahhhhhhhhh

potresti essere interessato anche a...