26 giugno, 2006

...non mi trovo

non mi trovo con questa nuova mentalità , con questo nuovo modo di vedere le cose. Non so se è solo qui in Spagna o sta succedendo in tutto il mondo
Purtroppo non ho internet in casa e anche se sto vedendo le offerte varie, non so se lo metterò dato che ancora non so per quanto tempo mi tratterrò qui.
Ne ho le palle piene di sta storia. Non sapere dove sarò fra 4 mesi ma neanche fra qualche settimana. Sono ormai 2 anni che vivo in una specie di limbo, sempre in movimento, senza una fissa dimora , senza poter iniziare a fare un progetto che comunque richiederebbe tempo e sacrificio.
E allora succede che mi blocco, sto nel mezzo. Inizio a fare qualcosa ma non approfondisco perchè mi manca il tempo, non ne vale la pena, non posso concentrarmi.
Mi dispiace dirlo ma l'età inizia a farsi sentire. Non sono più il ragazzino di una volta che non vedeva l'ora di fare la valigia e lo zaino e buttarsi in una nuova avventura. Sono stanco. Odio le mie valige , sempre pronte, sempre in bella vista. Sono mesi che non compro più nulla perchè penso che alla fine la dovrò buttare o , peggio ancora, dovrò lasciarla alla persona che verrà dopo di me.
Non compro niente per me , non compro niente per la casa, non mi va di apportare migliorie di cui ,poi, se ne avantaggeranno gli altri.
Certe volte penso che questa sia una specie di punizione per cose commesse qualche vita fa.
Vedo i miei amici d'infanzia che hanno messo radici e penso:
" di me che si dirà?"
l'eterno indeciso, l'eterno incompleto, l'eterno niente !
Come non posso provare invidia nei loro confronti. Sono l'unico che ancora non ha concluso niente e guardandomi nello specchio l'altro giorno facendomi la barba mi son detto:
"fra 5 anni avrò 40 anni"
e mi sono messo vergogna !

Da sempre non sono ne carne ne pesce. Una via di mezzo. Il grigio.

Questo post è uno sfogo?
Si chiamiamolo anche così.
La verità è che a tutte queste cose ci penso ogni giorno che mi sveglio, ogni sera che torno a casa e la trovo vuota. Mi torturano , è come una goccia cinese.Posso passare un intero giorno senza pensarci, ma quando la sera metto la testa sul cuscino.....
E la ciliegina sulla torta sono le frecciatine dei colleghi al lavoro
"...lo scapolo. Con tutta una casa a disposizione"
..te saluto core !

Vabbè oggi gioca l'Italia, spero in un'ora di distrazione

3 commenti:

Nilla ha detto...

Pino, Pino, qui si dice "been there, done that!". SO esattamente quello di cui parli. Quando mi sono trasferita in America era sempre col pensiero di tornare a casa prima o poi e ho vissuto 4 anni in attesa. Senza comprare niente per la casa, senza sprecare soldi che ci dovevamo mettere da parte per il trasloco e con l'idea fissa dell'"arrangiamoci adesso" la roba in Italia e tanto meglio, la compriamo la. Poi e arrivato il momento della verita: mio marito ha finito la scuola e non siamo riusciti a trovare niente di decente in Italia. Siamo rimasti qui, con la speranza, seppur remotissima, di poter un giorno essere trasferiti in Italia, ma con un atteggiamento nuovo (almeno da parte mia): vivro e vivro come voglio dove mi trovo, senza aspettare un "futuro mogliore" e se alla fine avro sprecato soldi ed energia che ben venga, non che si sprechi poca energia arrovellandosi il fegato giorno dopo giorno!!!
Il mio consiglio e di cominciare ad impegnarti, a buttarti in cose costruttive che ti aiutano in qualcosa che vuoi. Che sia in Italia, a BArcellona o in BAngladesh. Vaglia bene la situazione, tenendo presente che a BArcellona hai un lavoro, non prospettive di carriera e oltretutto la odi. E difficile costruirti un futuro a Salerno (se e questo che vuoi) stando lontano.
E qualsiasi sia la decisione che prendi e dovunque essa ti porti, mettila di vivere in stand by!
Lo so che e piu facile a dirsi che a farsi, ma devi cominciare da qualche parte per essere produttivo e non e una questione di eta!

Raffaele ha detto...

Ciao Pino sono appena tornato a casa dopo una solita serata d'estate qui a Salerno.. Ho letto il tuo post e anche se non posso dire di avere fatto gradi esperienze di vita o guardare le cose dalla tua prospettiva.. volevo dirti due cose... Immagino che non è il massimo svegliarsi e non avere mai ben chiaro cosa ti aspetta ed avvertire quel senso di smarrimento.. ma tutto questo fa parte del gioco.. Tu forse proprio perchè vivi una continua avventura rincorri un po' di normalita'. 35 anni al giorno d'oggi sono pochi e tu in un modo o nell'altro hai vissuto parecchie esperienze.. Per come la vedo io alla fine quando si vanno a tirare le somme contano le esperienze non la normalita o la routine.. E poi vedrai che quando meno te l'aspetti troverai quello che cerchi. Quando dici che non ti senti ne carne ne pesce sbagli.. Proprio tu non pui dire queste cose visto che sei un esempio per me.. Io ho 21 anni e sto vedendo con i miei occhi la mia generazione distruggersi e fondare la proprio vita su falsi valori. Se tutti capissero chi è la gente con le palle sarebbe un mondo migliore. Non mollare stringi i denti e vedrai che tra poco saranno gli altri a guardarti con invidia.. Un bacione dal tuo ex Dj-Cuoco e maestro di tecnice Okuto Raf

Pinorke ha detto...

...ragazzi non mi scrivete quezze cose che davvero poi mi metto a piangere !
In questi frangenti mi sento come Boeh dei Simpson che fa tanto il cattivo e poi si commuove quando legge le favole ai bambini

potresti essere interessato anche a...