18 dicembre, 2008

si si ...festeggiate

festeggiate , festeggiate

Si si . Fatevi i regalini. Spendete come dice il vostro presidente del consiglio
L'America per noi italiani è stata sempre il futuro. Quello che succedeva in America poi inevitabilmente sarebbe successo pure in Italia.
Mi è arrivata una e-mail dal futuro ...e cioè dall'America, che pubblico integralmente
Buona lettura e bravi scegliete il regalo più costoso da fare. Non sia mai che poi uno fa brutta figura !

In America c'e tanta fiducia nel governo Obama. Il motivo per cui e stato votato e che lui rappresenta un radicale cambiamento rispetto a quella che e stata la politica repubblicana fino ad ora. So che ha fatto tante promesse in campagna elettorale, ma ora si trova a fare i conti con un America con emergenze diverse, da settembre col crollo del mercato mondiale, quindi non so quanto riuscira a mantenere, soprattutto sul fronte del non aumentare le tasse.
..............

Gli americani sono essenzialmente contro il fatto che il governo dia soldi all'industria automobilistica. Da una parte c'e il fatto che se queste aziende falliscono ci saranno milioni di persone a perdere il lavoro, del resto pero, questi soldi vengono dalle tasse degli americani che si sono cacati il cazzo di pagare per la cattiva gestione di queste aziende. La prima cosa che ha fatto una delle grandi aziende che a gia ricevuto soldi dal governo per salvarla dal fallimento, e stato mandare i suoi top managers e le loro famiglie in vacanza, tutto pagato in non so quale localita delle BAhmas, dove le camere andavano a circa $5000 a notte. Alle critiche hanno risposto che la vacanza era gia programmata prima di ricevere soldi dal governo e che comunque i managers erano stressati per la situazione economica e meritavano un "tiramisu'". Come se quelli che pagano le tasse per le loro cazzate non sono neanche un po stressati!

I top managers delle 3 aziende automobilistiche sono andati a Washington a chiedere i soldi dal governo tutti e tre usando 3 jets privati delle rispettive compagnie. La gente si sta facendo sentire e il governo ha praticamente detto che questa era una dimostrazione di cattiva gestione delle proprie risorse e che se volevano i soldi avrebbero dovuto accettare supervisione in merito a come questi soldi venivano spesi. Le aziende automobilistiche hanno rifiutato. La mozione e stata bocciata. Praticamente vogliono i soldi e non vogliono rendere conto a nessuno di come vengono spesi. Io credo che il governo non cedera nella sua posizione, al costo di far fallire queste aziende. La situazione e davvero triste, non ho mai visto una cosa del genere. Ci sono negozi, catene di negozi che chiudono ogni giorno. Non si compra e non si vende. la gente sta perdendo le case e tutto quello che hanno. Alle mense per i poveri c'e sempre piu gente, ma sempre meno donazioni.
Qui investire in borsa e una cosa normale, lo fa lo studentello, il miliardario, la casalinga e la vecchiarella coi soldi della pensione e perdere in qualche giorno, il 50% di quello che si e messo da parte in una vita di lavoro fa davvero male. Il governo qui non ti paga la pensione, quindi se hai lavorato e messo da parte i soldi per campare puoi smettere di lavorare a 62 anni, altrimenti devi continuare fino a che muori e non sai quanta gente che aveva abbastanza per andare in pensione adesso non ha speranza di recuperare abbastanza e si vede costretta a lavorare per continuare a vivere. LA situazione e davvero critica e dicono durera almeno altri 2 anni durante i quali le cose potrebbero anche andare peggio di come sono adesso.
Le vacanze non se le fa quasi nessuno. Anche le vendite a natale sono scese drasticamente. Quando il prezzo del petrolio e salito alle stele, quest’estate la gente si stava a casa o nei giorni di festa optava per “la vacanza fuori porta” anzicche il vero e proprio viaggio. Le compagnie aeree hanno per la prima volta considerate la possibilita di abbassare I prezzi dei biglietti (fino a mo’ ne hanno solo parlato, io non ho visto niente!) Mio marito ha iniziato a viaggiare con un collega per condividere le spese di benzina, e come lui tanti. LA crisi e tanta e tale che non si puo fare finta di niente, non si puo mettere la testa nella sabbia. NEanche le compagnie di credito fanno piu credito a nessuno, e si sa che senza soldi non si cantano messe!

1 commento:

a scema ha detto...

Ma parliamo della situazione della nostra regione dove un imprenditore è stato favorito da alcuni politici e poi è finito in galera.Tutto ciò ha alzato un piccolo velo sul grande giro di magna, magna padroneggiato da chi ci dovrebbe governare.Solo i mass media si meravigliano che coloro che dovrebbero fare gli interessi del popolo in realtà pensano solo ai cacchi loro, mentre gli altri che si puzzano di fame lo sanno ormai da tempo.

potresti essere interessato anche a...